Top image

Teacher Training (ELLS)

Che cosa è una cellula staminale?

Gioco delle cellule staminali

Gioco delle cellule staminali

Autori

Alexandra Manaia e Julia Willingale-Theune
tradotto da Giulietta Realdon

Available in English Available in German Available in Italian

16 years and up Classroom Activity Creative commons

Descrizione

Le cellule sono i mattoni che compongono i vari tessuti del nostro corpo, come la pelle, i muscoli, le ossa e tutti gli organi interni.

Come il nostro corpo, anche le cellule hanno un tempo di vita determinato, prima di andare incontro alla morte. La maggior parte delle nostre cellule si divide e si replica nel corso della vita, tuttavia alcune cellule non riescono a rigenerarsi in maniera abbastanza rapida da ostacolare lo sviluppo di malattie.

Le cellule staminali sono state scoperte nel topo intorno agli anni '70 del XX secolo. Gli scienziati capirono subito l'enorme potenziale di queste cellule primitive, che persistono per un breve periodo di tempo prima di differenziarsi in tutti i tipi cellulari presenti nell'organismo. Tuttavia solo nel 1998 gli scienziati James Thomson dell' Universita' del Wisconsin e John Gearhart della Johns Hopkins University riuscirono ad isolare la prima cellula staminale umana.

Le cellule staminali hanno la caratteristica di differenziarsi nei vari tipi cellulari dell'organismo. Possono in teoria dividersi indefinitamente per sostituire altre cellule durante tutto il ciclo vitale di un organismo, costituendo una sorta di sistema di riparazione del corpo. Quando una cellula staminale si divide, ogni nuova cellula puo' sia conservare le caratteristiche di staminalita' oppure puo' diventare una cellula specializzata, come le cellule del muscolo, gli eritrociti del sangue o le cellule nervose.

Materiali

Regolamento

Regolamento

Carte da gioco

Domanda 1
Domanda 2
Domanda 3
Soluzione
Domanda di riserva (fronte)
Domanda di riserva (retro)

Gioco

Gioco

Icone

16 years and up    A partire da 16 anni

Classroom Activity    Attivita' per la classe

Creative Commons    Creative Commons